- NUBE TOSSICA -

Gruppo Intesa Sanpaolo

Inserito il 12 Aprile 2019

Scarica il file allegato

      

La nostra azienda è sempre più avvolta da una nube tossica che soffoca la voglia di esserci, rende difficile iniziare ogni mattina così come essere soddisfatti alla sera. La nube è compatta, asfissiante, e sono molti i suoi componenti. Il male avanza a passi decisi e tutti ne sentono il peso, molti il dolore.

Chi non “piazza” il prodotto a budget viene colpito da frasi cattive, apprezzamenti perfidi che cercano di farlo sentire in difetto. In varie filiali i dipendenti vengono sollecitati a fare NRI, condannati all’ansia del rifiuto o del chinare la testa. I “gestori” vengono colpevolizzati da chi dovrebbe supportarli, ai Direttori di filiali abbandonate si rimprovera di non produrre abbastanza e i gestori base sono trattati e considerati come l’ultima ruota del carro. Colleghe vessate solo perché sono a part-time (eppure se lo pagano!). Si pratica lo stress come metodo, convinti che sotto stress il dipendente lavora di più, perché si sente in colpa, inadeguato, e per non soffrirne cerca di adeguarsi.

E poi hanno la faccia di chiamare squadra quest’azienda, e tu devi ingozzare, in silenzioso ossequio. E la notte dormi sempre peggio.

Questa continua prevaricazione sui sottoposti per noi è inaccettabile, e non ci interessa distinguerne le modalità, i ruoli e le condizioni: DEVE SMETTERE.

Per questo occorre che ognuno recuperi il senso dell’altro, l’interesse per chi gli lavora accanto. Spingono sulla competizione, noi torniamo alla collaborazione: dobbiamo parlarci di più, comunicare di più, condividere di più. Solamente se sei isolato possono convincerti che l’asino vola, non lasciarti isolare e l’asino torna solo a ragliare.

Quando cercano di farvi sentire inadeguati, pensate ai risultati prodotti nonostante tutto.

Voi dovete essere orgogliosi di voi stessi, come lo siamo noi di rappresentarvi, perché pur sotto stress e nel pieno caos organizzativo lavorate con onestà, con impegno e senso del dovere verso la nostra azienda e la sua clientela.

                     Se la vita che viviamo non è degna, la dignità è lottare per cambiarla 

 

Prato/Pistoia, aprile 2019

 


 

 

Se clicchi qui puoi andare sulla nostra pagina e mettere subito MI PIACE