INCONTRO CON AZIENDA DEL 6 FEBBRAIO

Gruppo Intesa Sanpaolo

Inserito il 07 Febbraio 2019

Scarica il file allegato

In data odierna abbiamo incontrato la Delegazione aziendale per discutere dei problemi della Banca dei Territori.

Impianto del nuovo modello di servizio.

L’impianto del nuovo modello di servizio ha portato alla definizione di:

- 11.183 Gestori Privati

- 1415 Gestore Aziende Retail in filiali accentranti (con almeno 2 gestori presenti) su un totale di 780 filiali

- 731 Gestore Aziende Retail in filiali isolate (con un solo gestore presente) su 1023 filiali.

 

La formazione prevista per i colleghi verrà fatta su 3 canali principali:

- Formazione digitale anche in smart working, per la quale sarà possibile la pianificazione delle 8 giornate previste

. Aule, sia di tipo “fisico” che “remoto” in formazione flessibile

- Training on the job con tutor specialistico in affiancamento.

 

Riteniamo fondamentale un congruo periodo di formazione specifica per i Colleghi che si troveranno a svolgere compiti non semplici e per i quali la specializzazione richiesta è di alto livello (come ad esempio, non esaustivo, lo specialista sviluppo estero). Una buona pianificazione e rispetto del tempo dedicato alla formazione saranno necessarie in questo momento di transizione. 

Abbiamo ribadito che per effettuare l’offerta di prodotti finanziari bisogna avere le necessarie autorizzazioni e certificazioni e che, senza di queste, non è conseguentemente possibile proporre tali prodotti.

La ripartizione dei portafogli fatta a seguito dell’impianto del nuovo modello di servizio ha visto un preoccupante aumento delle dimensioni medie dei portafogli in carico ai singoli gestori.

Gli eventuali aggiustamenti dei portafogli saranno in carico alle gestioni delle direzioni territoriali competenti.

Ammesso e non concesso che non può essere la dimensione del portafoglio l’unico parametro da utilizzare per identificare i carichi di lavoro ma che  entrano in gioco altre variabili, come ad esempio la complessità di gestione del singolo cliente, riteniamo necessario segnalare che la spinta commerciale sulla lavorazione dei portafogli e la novità del modello di servizio possono incidere, ed incideranno in modo significativo, sulle condizioni di lavoro dei Colleghi sui quali, come sempre avviene in questi casi, vengono scaricate le problematiche di impianto dei nuovi modelli di servizio.

Abbiamo a tal proposito richiesto un incontro di verifica su questa nuova organizzazione aziendale per verificarne anche la corretta riportafogliazione.

Accordo ruoli

Grazie al nuovo impianto di accordi di secondo livello, a gennaio 2019 ci sono state 38 promozioni per consolidamento anticipato.

Gestore remoto

È stata comunicata, in ambito dei gestori da remoto inseriti nella Filiale Online, la partenza di una sperimentazione di strutture con nuclei dislocati sul territorio in ambito logisticamente diverso dalle attuali sale delle filiali online. La prima struttura a partire sarà a Roma con 4 colleghi coinvolti e sarà seguita da un “polo” ancora da definire con numeri simili.

Chiusure programmate

Sono state comunicate le date di chiusura programmate per l’anno in corso:

Venerdì 26 aprile

Giovedì 2 maggio e 3 maggio

Settimana di Ferragosto 

27 dicembre

Nel caso in cui la filiale sia chiusa di venerdì non aprirà eventualmente neanche il sabato.

Saranno coinvolte le filiali retail, personal ed imprese e le giornate di chiusura potranno essere differenti in base alla tipologia della filiale stessa.

Dal 15 luglio al 9 settembre ci sarà un ritorno ad orari standard tradizionali per le filiali estese.

FOC

Per quanto riguarda la decurtazione di una giornata di ex festività ovvero dell’equivalente in banca delle ore, non appena ABI fornirà indicazioni precise in materia, l’azienda utilizzerà eventuali giorni di ferie o banca delle ore al posto delle ex festività nei casi in cui i colleghi le avessero già utilizzate tutte.

FOL

Viene confermata l’apertura di due nuove strutture di Filiale Online a Parma e Prato (con circa una ventina di Colleghi coinvolti in ognuna) nel primo trimestre del 2019 e ne è prevista l’apertura di una terza a Bari nel semestre.

Poli specialisti tutela

Saranno aperti dei Poli Specialisti di tutela a Verona (in via Fermi) e Treviso (sede ancora da definire), coinvolgendo circa 10 persone per polo. I Colleghi saranno specialisti di secondo livello in ambito tutela e garantiranno assistenza agli specialisti tutela. Sono in atto i colloqui con i Colleghi coinvolti e le Strutture dovrebbero iniziare la loro operatività da metà febbraio.

 

Torino/Milano, 6.2.2019

LA DELEGAZIONE FABI GRUPPO INTESA SANPAOLO

 


 

 

Se clicchi qui puoi andare sulla nostra pagina e mettere subito MI PIACE