Contratto di secondo livello. Al via la trattativa

Gruppo Intesa Sanpaolo

Inserito il 18 Giugno 2018

Scarica il file allegato

 

PARTE LA TRATTATIVA SUL CONTRATTO DI SECONDO LIVELLO DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO


Mercoledì 20 giugno partirà il confronto con la Banca sul rinnovo del Contratto di secondo livello. Gli accordi oggetto del confronto scadranno, dopo una proroga di 6 mesi, il prossimo 30 giugno, è quindi necessario rivederli garantendone la continuità di applicazione senza ulteriori ritardi.

La contrattazione di secondo livello comprende numerosi argomenti di essenziale importanza per la vita sociale e professionale di tutti i lavoratori e le lavoratrici del nostro Gruppo. Per questo motivo dedicheremo molta attenzione non mancando di tenervi aggiornati su ogni sviluppo.

Tra questi, anche i Colleghi del Recupero Crediti, Reoco e Provis, che saranno ceduti alla nuova società Tersia, una società che a regime sarà una partecipata fuori dal Gruppo dove i nostri Colleghi potranno godere dei trattamenti previsti in Intesa Sanpaolo.

Inoltre, si dovranno valutare gli effetti di alcuni accordi già all’epoca della sottoscrizione definiti sperimentali per comprendere l’opportunità o meno di aggiornali.

Infine, il nuovo Piano Industriale di forte cambiamento, necessita anche di un adeguato supporto regolamentare in particolare su materie come quella degli Inquadramenti e Mobilità Territoriale.  I principali argomenti di trattativa saranno:

Inquadramenti –  Oltre la manutenzione dell’esistente, si dovranno regolamentare nuove Figure Professionali previste dal Piano d’Impresa. Un’attenzione particolare va dedicata alle professionalità presenti nel settore Recupero Crediti oggetto di cessione, ma anche ad altre attività in corso di implementazione. Nessun settore della banca dovrà essere escluso. Inoltre è necessaria una semplificazione normativa.

Mobilità Territoriale –  Allo scopo di evitare disagi sociali ed economici dovuti al pendolarismo anche questo capitolo dovrà essere un presidio a vantaggio dei lavoratori, dovrà contenere il più possibile l’utilizzo dello strumento della mobilità territoriale che porta notevoli disagi alla vita delle persone.

Politiche Commerciali e Clima Aziendale – Si dovrà valutare se gli accordi aziendali raggiungono gli obiettivi previsti dalla normativa nazionale e verificare lo stato dell’arte delle politiche commerciali aziendali.

Normativa in materia di orario di lavoro e Part Time – In tema orari di lavoro, tra l’altro, occorre risolvere le problematiche ancora persistenti nelle Filiali Estese, e le difficoltà presenti in unità produttive che lavorano su turni.

Welfare Integrato – Assistenza Sanitaria Integrativa, Previdenza Complementare, Conciliazione di tempi di vita e di lavoro.

Formazione - Formazione a distanza, verificarne le modalità di utilizzo.

Le problematiche elencate non sono esclusive o esaustive, rappresentano alcuni degli spunti recentemente pervenuti dai lavoratori.

Vi terremo aggiornati sullo stato della trattativa.

 

Milano/Torino, 18 giugno 2018

LA SEGRETERIA FABI GRUPPO INTESA SANPAOLO

 

 

Se clicchi qui puoi mettere subito MI PIACE alla nostra pagina